Cabal - poster

Il giovane Aaron Boone è tormentato da sogni spaventosi di una città chiamata Midian, un luogo popolato da terrificanti e strane creature. In cura da un ambiguo psicanalista che a sua insaputa gli somministra sostanze allucinogene, Boone, in preda al delirio, parte alla ricerca di Midian, il luogo misterioso che darebbe rifugio ai mostri protagonisti dei suoi incubi. Giunto nei pressi di un vecchio cimitero, il giovane viene aggredito e morso da un’orrenda creatura che lo condannerà a divenire egli stesso un mostro…

Cabal (Nightbreed, 1990) è tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore britannico Clive Barker che qui si cimenta nuovamente come regista, dopo il fortunato Hellraiser (1987). Cabal non è stato particolarmente apprezzato dalla critica ufficiale che lo ha giudicato un film confusionario e fallimentare nel suo tentativo di creare una nuova mitologia del ‘mostruoso’. Però si tratta di un horror ambizioso, sorretto da grandi mezzi produttivi e stupefacenti effetti speciali con centinaia di mostri diversi collocati in un’ambientazione sufficientemente visionaria ed originale. Solo le sequenze sulla discesa a Midian da parte della fidanzata del protagonista, una sorta di inferno sotterraneo popolato da mostruosi reietti, valgono la visione del film. Barker dalle sue pagine visionarie, ha voluto portare sullo schermo una rilettura del tema classico del mostro e del diverso visti come paria della società, quella società composta dai ‘normali’ che non esitano a perseguitare e a dare la caccia a chi non è conforme ai loro standard. Il ribaltamento dei ruoli tra buoni e malvagi e la riabilitazione dei ‘mostri’ nei confronti dei cosiddetti ‘normali’ era già presente nel classico Freaks, anche se in chiave più realistica. La pittoresca parata di mostri, ognuno caratterizzato in maniera originale ed insolita, non è sufficiente però a rendere Cabal una pellicola del tutto riuscita, infatti il potenziale ‘fantastico’ del romanzo non è stato sempre sfruttato adeguatamente dato che alcune parti della pellicola che si svolgono al di fuori della tenebrosa Midian risultano meno incisive e la mitologia oscura delle creature delle tenebre rimane un po’ confusa e velleitaria. Non mancano infatti numerosi riferimenti biblici e al mito classico (Orfeo e Euridice). In aggiunta il dio protettore dei mostri si chiama Baphomet come il misterioso idolo che i cavalieri Templari avrebbero adorato segretamente, almeno secondo i loro accusatori del clero ufficiale. Toccherà al mite e introverso Boone (Craig Sheffer), divenuto a sua volta un reietto, essere il salvatore, preannunciato da una profezia, del popolo dei mostri. Forte e chiaro è il messaggio anti-clericale del film, anche se oggi appare un po’ banale e didascalico.

Cabal

Tuttavia Cabal ha l’indubbio pregio di essere sempre scorrevole e suggestivo e di abbracciare una tematica non così sfruttata, a differenza di altri filoni del cinema horror contemporaneo quali case infestate, possessioni demoniache, zombi, etc…
Notevole l’interpretazione dell’amico-regista David Cronenberg nella parte dello psicanalista serial-killer, al contempo feroce assassino di esserei umani e fanatico cacciatore di mostri. Non poteva mancare l’icona horror Doug Bradley, lo spaventoso Pinhead di Hellraiser, nella parte del capo della polizia. All’epoca il film si rivelò un parziale flop al botteghino anche perché la Morgan Creek Productions operò numerosi tagli, obbligando il regista a rigirare da capo diverse scene. Ma recentemente vario materiale inedito è stato recuperato e messo insieme per una versione Director’s Cut uscita nel 2014, un progetto a lungo richiesto dai fan e che ha preso il nome di Cabal Cut.

 

Titolo: Cabal (Nightbreed)
Regia: Clive Barker
Anno: 1990
Produzione: USA – Morgan Creek Productions, Gabriella Martinelli – Durata 102 min.
Sceneggiatura: Clive Barker
Fotografia: Robin Vidgeon
Scenografia: Ricky Eyres
Effetti speciali: Ian Brown, Mark Coulier, Robbie Drake
Musica: Danny Elfman
Interpreti: Craig Sheffer, David Cronenberg, Anne Bobby, Doug Bradley, John Agar

 


Trailer