Cold Skin

Cold Skin

Il folle universo scaturito dalla penna di H. P. Lovecraft continua a ispirare il cinema weird-horror, anche quando si tratta di film non direttamente ispirati alla sua opera, come il recente The Void. Anzi, le pellicole che continuano a rifarsi allo spirito, all’atmosfera e ai contenuti presenti nelle storie fantastiche del grande scrittore americano costituiscono sempre una gradita (e spaventosa) presenza nel panorama non troppo innovativo dell’attuale cinema dell’orrore. La lista di film presentati di seguito (corredati di trailer) può essere considerata un aggiornamento di quella comparsa nell’articolo 12 film lovecraftiani da scoprire tra weird e mistery.
Tranne uno, non si tratta di trasposizioni dirette di racconti di Lovecraft ma comunque non mancheranno quelle tematiche tipiche dello scrittore di Providence come mutazioni mostruose del corpo umano, creature marine, follia, riti e culti spaventosi, degenerazioni familiari, cadaveri rianimati, visioni oniriche…

 

 

Herbert West Reanimator

 

Liberamente tratto dall’omonimo racconto di Lovecraft (che può essere considerato una versione più terrificante del mito di Frankenstein), Herbert West Reanimator (2017) è l’ultima fatica del regista Ivan Zuccon che si è già distinto per aver diretto i ‘lovecraftiani’ L’Altrove, La casa sfuggita e Colour from the Dark. Ma a differenza della celeberrima commedia splatter di Stuart Gordon del 1985, Herbert West Reanimator di Zuccon è molto più aderente alle atmosfere cupe e angoscianti di Lovecraft. Anzi il regista italiano rincara la dose rivisitando il racconto in maniera decisamente più drammatica, mettendo in scena un padre (il dr. Herbert West) che cerca disperatamente di riportare in vita la figlia perita in un tragico incidente. Naturalmente il prezzo da pagare per la miracolosa operazione sarà alto. Inoltre Zuccon (rifuggendo dal solito film di zombi), come nel sopracitato The Void, ci porta in un’ enigmatica dimensione aliena, una sorta di aldilà onirico e incomprensibile, reso visivamente in maniera molto suggestiva, dove il protagonista dovrà fare i conti con i propri tormenti. Nonostante si tratti di una produzione low-budget, inizialmente concepita come una web-serie di  7 puntate, il film si avvale di una sceneggiatura e di interpreti di prim’ordine, unitamente a una fotografia e ad effetti digitali di alto livello tecnico, sempre funzionali alla storia. Pur trattandosi di un’opera ritenuta non adatta alla distribuzione in sala, fortunatamente può essere vista sulla piattaforma web Amazon Prime.


 

Cold Skin

 

Diretto da Xavier Gens (Frontiers – Ai confini dell’inferno, The Divide, The Crucifixion), Cold Skin (2018) è un horror lovecraftiano su misteriose creature marine che assediano due uomini barricati in un faro situato su un’isola remota. Il film è l’adattamento cinematografico del romanzo “La pelle fredda” dell’autore catalano Albert Sánchez Piñol ma l’influenza del classico racconto “La maschera di Innsmouth”, scritto da Lovecraft nel 1931, è abbastanza evidente. L’uscita del film ufficiale è prevista per il 7 settembre 2018 nei cinema USA e per il video on demand.

Ai margini dell’Antartico, negli anni successivi alla prima guerra mondiale, una nave a vapore si avvicina a un’isola desolata, lontana da tutte le rotte di navigazione. A bordo c’è un giovanotto, con il compito di assumere il posto solitario di osservatore meteorologico, per vivere in solitudine per un anno ai confini del mondo. Ma sulla riva non trova traccia dell’uomo che è stato mandato a rimpiazzare, ma solo un naufrago stravolto che ha assistito a un orrore che rifiuta di nominare…


 

Black Mountain Side

 

Produzione indie canadese del 2014, Black Mountain Side di Nick Szostakiskwij  è una storia di isolamento, follia e omicidio dagli inconfondibili echi lovecraftiani, ambientata nella natura selvaggia del nord del Canada. Il film seppur fortemente debitore nei confronti di pellicole come La Cosa di Carpenter, preferisce basarsi su dialoghi, personaggi e mistero, lasciando in secondo piano gli aspetti visivi più mostruosi o raccapriccianti e costruendo una suspense tutta psicologica. Uscito in DVD/Blue-Ray nel 2016.

Un gruppo di archeologi trova una strana struttura che sembra avere migliaia di anni nell’estremo nord del Canada. Vengono riportati alla luce una serie di manufatti inuit e un colossale tempio sepolto nel ghiaccio. Ma la squadra rimane isolata quando le loro comunicazioni smettono di funzionare e la loro sanità mentale inizia a vacillare…


 

The Endless

 

Tra culti segreti ed entità aliene, sembra essere un film di ispirazione lovecraftiana anche il promettente The Endless (2018), diretto dagli acclamati cineasti Justin Moorhead e Aaron Benson (Spring) tornati alla regia con questo thriller soprannaturale che parla di due fratelli che si ritrovano intrappolati nella stessa setta da cui erano fuggiti da adolescenti, solo per scoprire che potrebbe esserci una terrificante verità nelle credenze ultraterrene del culto. Moorhead e Benson si sono occupati anche della sceneggiatura e figurano tra i protagonisti.

Due fratelli ricevono un messaggio misterioso che li spinge a fare visita a un culto religioso da cui erano fuggiti da ragazzi. Quando cominciano a verificarsi eventi e fenomeni inquietanti, i fratelli sono costretti a chiedersi se le credenze soprannaturali del culto potrebbero non essere interamente inventate – e se, ora che sono tornati, potranno lasciarlo di nuovo senza conseguenze…


 

The Barge People

 

Quando “La Maschera di Innsmouth” incontra “Le colline hanno gli occhi” possiamo avere come risultato il terrificante e violentissimo The Barge People (2018) diretto dal britannico Charlie Steeds (Escape from Cannibal Farm). Il film è ambientato nella suggestiva (ma anche inquietante) rete di canali navigabili che attraversano la campagna britannica. Riguardo l’originale ambientazione del film, ricordiamo, come curiosità, che Robert Aickman (1914-1981), uno dei maestri della narrativa fantastica-weird britannica, fondò la Inland Waterways Association allo scopo di preservare e studiare la fitta rete di canali che attraversano le campagne inglesi.

Ambientato sui canali della leggiadra campagna britannica, due sorelle e i loro fidanzati partono per un fine settimana di relax su una chiatta, ignari dei mutanti carnivori anfibi che si annidano nell’acqua, pronti e in attesa di nutrirsi…


 

The Black Gloves

 

Già vincitore di una Menzione Speciale al TOHorror Film Festival 2017The Black Gloves  (2017) di Lawrie Brewster si è assicurato la patente di pellicola ‘weird’ con la proiezione al H.P.Lovecraft Film Festival 2017. Film stilisticamente e tecnicamente raffinato, The Black Gloves ci fa incontrare la figura misteriosa e inquietante dell’Uomo Gufo che il regista scozzese aveva già presentato nel suo lavoro precedente Lord of tears (2013). Nel cast di questo thriller gotico dai risvolti onirici, segnaliamo l’attrice spagnola Macarena Gómez che abbiamo potuto apprezzare in passato nella parte della sacerdotessa ‘abissale’ in Dagon – La mutazione del male (2001).

Il dottor Finn Galloway è uno psicologo ossessionato dalla morte misteriosa di un suo giovane paziente e dalla sua convinzione nell’esistenza di un’entità strana e terrificante. Determinato a trovare delle risposte, Finn scopre un indizio importante quando viene a sapere che una ballerina una volta famosa, Elisa Grey, vive ora nella paura paralizzante di un’entità simile … il cosiddetto ‘Owlman’. Nella decadente Baldurrock House, lo psicologo trova la ballerina nascosta, sotto l’occhio vigile del suo sinistro guardiano. Là, nell’isolamento delle Highlands scozzesi, Finn deve combattere contro una forza di inimmaginabile malvagità, un nemico da incubo senza eguali…


 

Ayla

 

Proiettato al H.P.Lovecraft Film Festival 2017Ayla (2017) è un singolare fantasy orrifico che rivela la sua anima weird nel body-horror che mette in scena. Prodotto e diretto da Elias, il film vanta un cast di veterani del cinema indie horror contemporaneo: Nicholas Wilder (Gut), Tristan Risk (American Mary, Fetish Factory), Dee Wallace (The Howling), Bill Oberst Jr. (Circus of the Dead).

Un uomo ossessionato dalla misteriosa morte della sorella di 4 anni, la riporta in vita trent’anni dopo, ma con le sembianze di una donna adulta. Il folle gesto avrà conseguenze disastrose…


 

They Remain

 

Tra gli autori contemporanei di narrativa weird-horror maggiormente meritevoli di raccogliere l’eredità di H.P. Lovecraft, vi è sicuramente Laird Barron di cui ricordiamo il notevole romanzo “La Cerimonia”, originale rivisitazione della mitologia lovecraftiana. Da un suo racconto breve, “30“,  è tratto They Remain (2017), film criptico ed enigmatico, diretto da Philip Gelatt (lo sceneggiatore di Europa Report) che vede due scienziati inviati per indagare su strani eventi avvenuti su un terreno, un tempo occupato da un culto. I protagonisti di They Remain viaggiano in un regno oscuro dove natura, scienza e soprannaturale convivono in una terribile simbiosi. I protagonisti interpretati da William Harper Jackson e Rebecca Henderson sono due scienziati che indagano sulle cause dei cambiamenti ambientali e degli strani comportamenti animali osservati in un sito remoto in cui in passato una setta in stile ‘Famiglia Manson’ aveva commesso delle atrocità. Il luogo isolato, il disfacimento della loro relazione e la stessa biosfera iniziano a condurli lungo un sentiero di sventura in cui le forze primordiali minacciano di consumarli. Se siete fan dell’autore Laird Barron o del cinema horror cosmico, non perdete questa pellicola…


 

The Creature Below

 

Un altro horror genuinamente lovecraftiano è The Creature Below (2016) già presentato su questo sito. Nonostante il film  non sia tratto da un racconto specifico di Lovecraft e sia chiaramente una produzione low-budget, l’orribile mutazione della protagonista venuta a contatto con una misteriosa creatura degli abissi marini, ci fa toccare con mano il famigerato terrore dell’ignoto caro allo scrittore americano.

Una giovane scienziata, durante un’immersione nelle profondità marine per sperimentare un nuovo tipo di muta subacquea, scopre un’entità malvagia che la porterà in una sanguinosa discesa nelle fauci della follia. La donna, sotto l’influenza della misteriosa creatura, conoscerà anche le gioie della maternità…


 

7 Witches

 

Stregoneria e oscuri riti pagani vicini al culto della Madre Terra sono gli ingredienti del suggestivo film 7 Witches (2017) diretto da Brady Hall. Dopo The Witch e Autopsy, la stregoneria torna da protagonista nel cinema horror con una pellicola visivamente molto ricercata grazie anche alla splendida fotografia dalle tonalità plumbee.

Con l’avvicinarsi del loro grande giorno, due donne si preparano a festeggiare il loro matrimonio ‘alternativo’. Hanno al loro fianco le rispettive famiglie, hanno affittato un’isola per l’occasione, ma a loro insaputa il loro matrimonio cade nella medesima data in cui 100 anni fa fu lanciata una maledizione ad opera di una congrega di streghe vendicative. Inoltre i familiari di una delle due donne, i tetri Sklar, sembrano essere i depositari di antichi riti pagani…


 

Backwood Madness

 

Troll, Goblin e altre entità che abitano i recessi delle foreste scandinave e finniche sono i protagonisti di questo horror/fantasy finlandese, diretto dall’esordiente Ari Savonen. In Backwood Madness le mostruose e misteriose creature del folklore nordico entrano in conflitto con la razza umana dopo essere stati ‘disturbate’ dagli eventi bellici provocati dalla Seconda Guerra Mondiale.

La guerra tra gli uomini ha avuto delle ripercussioni anche sugli esseri che popolano la foresta. Ora che l’equilibrio è stato rotto per sempre, troll e goblin passeranno all’attacco accecati dalla vendetta…


 

The Antithesis

 

Vincitore del Premio Mario Bava al Fantafestival 2017The Antithesis (2017) è un giallo-horror italiano diretto dall’esordiente Francesco Mirabelli. Misteri astrologici e primordiali danno al film un tocco inconfondibilmente lovecraftiano. Per i nostalgici di un certo cinema horror italico, segnaliamo la colonna sonora di Claudio Simonetti dei mitici Goblin.

Una giovane geologa, incaricata da un architetto, si reca in una casa in cui si verificano fenomeni paranormali a causa di oscillazioni termiche estreme. Una volta sistemata in casa, la ricercatrice si ritroverà intrappolata in una spirale di orrore e delirio…