Aliens night

I cortometraggi sci-fi-horror di Andrea Ricca, regista indipendente salernitano, dal 1998 hanno raccolto consensi di critica e pubblico a livello internazionale, superando i confini italiani e raggiungendo oltre 11 milioni di visualizzazioni su YouTube. Così lo stesso regista racconta in un’ intervista le caratteristiche e i motivi del successo del suo lavoro: “La particolarità di questi corti è che sono stati tutti realizzati letteralmente a budget zero, senza nessuna troupe, con il solo ausilio di una telecamera e di un computer con cui io stesso ho realizzato gli effetti speciali. Quindi, dato che sono fatti in casa, in modo semplice e senza budget, colpisce ancora di più il riscontro avuto, probabilmente grazie ad una narrazione veloce e di intrattenimento, piuttosto che per la spettacolarità degli effetti.”

In effetti i corti di Andrea Ricca hanno uno stile brillante e disimpegnato ma denotano anche una notevole conoscenza e passione per i classici del genere a cominciare dalle realizzazioni di Ray Harryhausen fino ad arrivare ai capisaldi fantascientifici degli anni ’80 firmati Spielberg, Zemeckis e Lucas. Tra i suoi video di maggior successo bisogna annoverare Aliens Night (arrivato al 2° capitolo) che porta in scena i celebri (o famigerati per alcuni ufologi complottisti) alieni “Grigi”, la cui più significativa apparizione sugli schermi è stata quella nella serie televisiva X-Files (1993-2002), dove erano impegnati in un’oscura cospirazione in combutta con il governo degli Stati Uniti. Nei due corti seguenti i Grigi, in missione sulla terra in cerca di umani da rapire, troveranno pane per i loro denti, con tanta azione scanzonata e ironica.

 

Aliens Night, girato a Salerno, ha ottenuto più di 2 milioni di visualizzazioni su YouTube e parla di un incontro ravvicinato tra una giovane e combattiva scienziata (Stefania Autuori) e alcuni alieni appena arrivati sulla terra. “Un concentrato ricco di tensione che toglie il fiato allo spettatore, incollandolo alla poltrona e spingendolo al massimo. Per questi sette minuti non sentirete più la necessità di respirare” – (Horror Stab).

 

Aliens Night 2 – The Greys Return, come il precedente, è stato girato con effetti speciali in grafica 3D, a budget zero e senza alcun finanziamento, con il solo aiuto di una videocamera HD e di un PC. Come di consueto, riprese, montaggio, recitazione, modellazione e animazione 3D e post-produzione sono stati realizzati dallo stesso regista. Questa volta il protagonista di turno, dopo essere scampato all’assalto dei Grigi, si farà un giro sul loro disco volante…